23 aprile 2012

Asterifughe ( di Valentina Luberto e Sario Laveneziana)


Non è colpa nostra se è fuggito via, noi stavamo solo riempiendo una mattina d'estate. Tra le 10,30 e le 11,00 non un minuto di più, forse in meno... qualcuno deve'esserci scappato.




- Ciao, sono un asterisco stralunato!
E Mirò lo sa che sei scappato?
-
Mirò mi ha fatto scappare in un morso della fame. Gnam! E son fuggito via.
Ho visto che ti ha inseguito, ora è senza fiato e ancora più affamato. Non pensi che   scappare sia stato un po’ avventato?
Forse perché ha pochi denti nella bocca e non voglio rovinare questa bella filastrocca.
Le filastrocche son fatte proprio per essere stroncate, ma senza denti come possono essere addentate
Filastrocche stroncate come i tronchi degli alberi maestri e dei vascelli studenti modello.
Di alberi e vascelli non conosco che il suono del venticello e non son brava ad insegnar nemmeno quello. Prometto di non dire a Mirò d’averti visto, ma prometti che ripasserai per un sorriso al momento giusto.

Personaggi ed interpreti:

Asterisco stralunato: Sario Laveneziana
Testimone involontario dell'asterifuga: Valentina Luberto
Responsabile della locandina: Mirò

2 commenti:

  1. Asterisorprendenti, siete voi. Colorati. E mi piacete un sacco! :-D

    RispondiElimina