29 febbraio 2012

c'era o non cera




C'era una volta e forse c'è ancora, c'era una mela e un cuore di cera. "C'era la sera!", cantava una suora. Oggi c'è un sole che viaggia per ore e un piccolo fiore che vuole sbocciare. Guarda lì! È una promessa nel medaglione della Papessa che gioca a carte, distratta, con la contessa. "Ha barato, ha barato, gendarmi, qui c'è reato!". Ma il reato è sparito, il gatto è scappato e il dolce non va ancora servito. Ci vuole coraggio, ma vince un presagio. Un presagio di cera, che cera non era, ma c'era, eccome se c'era.








13 commenti:

  1. Immagini più vere della realtà, mi chiedo sempre come fai a catturarle e a lasciarle scappare su un foglio di carta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono loro che vengono a cercarmi, io non so più dove nascondermi ;)
      Baci, Ponzy <3

      Elimina
  2. ma che bella!!! sempre meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Zum, bravissima tu per il tuo blog e il canale youtube :D

      Ecco gli indirizzi, per chi volesse dare un'occhiata:

      Il blog: Zumbulabambimbam Books

      e

      Il canale youtube di Zumbooks

      Buon divertimento! ;)

      Elimina
    2. Continuo a leggerti anche se taccio...
      Mi piacciono le tue visioni e pure i "suoni" che ne escono fuori...
      :-) I miei sorrisi...
      MrsQT

      Elimina
    3. Che bello ritrovarti!
      Sono felice ti faccia sempre piacere passare di qui :)
      Un abbraccio forte :D

      Elimina
  3. COME MI PIACE!!! Mentre la leggevo dondolavo il ciuffo :)

    Pande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se dondola il ciuffo siamo al culmine! :D
      Grazie Pandino <3

      Elimina
  4. Pande, lo dondolavo anche io, sarà grave questa cosa?

    Kirk :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, possiamo darci il 5 col ciuffo allora :D

      Elimina